Colletta di Natale per il Caritas Baby Hospital in Svizzera

Colletta di Natale per il Caritas Baby Hospital in Svizzera


Anche quest’anno le parrocchie cattoliche di tutta la Svizzera devolveranno le offerte raccolte durante la Santa Messa di Natale ad Aiuto Bambini Betlemme, associazione che gestisce il Caritas Baby Hospital in Cisgiordania. 

La colletta natalizia partirà il 16 dicembre 2018 con una messa che sarà celebrata sotto il tendone del Circo GO a Soletta da don Adrian Bolzern, cappellano dei cistercensi.

I Vescovi svizzeri chiedono ogni anno ai responsabili delle parrocchie di destinare le offerte raccolte durante la Santa Messa di Natale al Caritas Baby Hospital. Il più grande progetto umanitario svizzero in Palestina è ubicato a Betlemme. L’ospedale, fondato da uno svizzero, è a tutt’oggi l’unica struttura specializzata in pediatria di tutta la Cisgiordania. Quest’anno hanno usufruito dei suoi servizi circa 50’000 bambini. 

La colletta natalizia di quest’anno si aprirà con un evento particolare: domenica 16 dicembre verrà celebrata una messa solenne presso il Circo GO a Soletta. Il servizio liturgico sarà officiato dal parroco dei circensi, padre Adrian Bolzern, e dalla pastora Katharina Hoby. La cerimonia sarà allietata da un programma a sorpresa, che vedrà l’esibizione degli artisti accompagnati dalle note della banda, Blaskappelle Konkordia, di Soletta. Subito dopo ci sarà un rinfresco, ottimo momento per fare nuove conoscenze e scambiare idee. Aiuto Bambini Betlemme sarà presente con un piccolo banchetto per la vendita di prodotti selezionati provenienti dalla Palestina. 

Nella Cisgiordania meridionale vivono circa 330’000 bambini sotto i 14 anni; quando si ammalano, il loro centro di riferimento è il Caritas Baby Hospital di Betlemme. Nella tesa situazione del Medio Oriente, il personale ospedaliero presta le proprie cure a tutti i bambini, qualsiasi sia la loro provenienza o la loro religione. Il Caritas Baby Hospital è un caposaldo del sistema sanitario palestinese oltre che dell’economia locale.

Condividi