«Siamo qui per servire il prossimo»

«Siamo qui per servire il prossimo»


Saranno presto trascorsi sei mesi dall’arrivo all’Ospedale pediatrico di Betlemme di quattro nuove suore francescane. Una grande gioia per il personale, i piccoli pazienti e le loro famiglie.

Per le quattro religiose, il momento era arrivato a fine settembre 2021. In quella data il Caritas Baby Hospital di Betlemme le accoglieva con calore. La superiora della comunità, suor Aleya Kattakayam, aveva già lavorato per molti anni a Nazareth. «La nostra presenza qui a Betlemme, un luogo così significativo per noi cristiani, è la realizzazione di un sogno a lungo coltivato», ci dice.

Anche per Aiuto Bambini Betlemme è una fortuna che le «Sisters of Charity» siano ora al Caritas Baby Hospital. Appartengono alla «Congregazione delle Suore di Carità delle Sante B. Capitanio e V. Gerosa» con casa madre a Milano. La famiglia francescana opera in quasi tutti i continenti.

Molta simpatia per le nuove suore
Delle quattro che prestano servizio in ospedale, la superiora supporta le operatrici nell’appartamento per le madri, le altre tre, tutte infermiere professionali, lavorano nei vari reparti. Due volte la settimana prendono lezioni di arabo per essere in grado di comunicare al meglio con i pazienti e i loro genitori.

«L’accoglienza è stata più che calorosa»», racconta suor Aleya, «a partire dal personale ospedaliero, passando per i piccoli pazienti e le madri fino alla gente in città. Tutti qui sono molto cordiali e manifestano tanta simpatia nei nostri confronti».

 

Foto: © archivo Aiuto Bambini Betlemme

«Le suore, con la loro presenza, creano una particolare atmosfera nel nostro ospedale», ci confessa Issa Bandak, direttore.

Foto: © Andreh Ghawaly

Le quattro le suore operano nei Servizi infermieristici ospedalieri.

 

Il rosario per la pace
Suor Aleya non è per niente irritata quanto le pongono la curiosa domanda sul perché dall’India siano venute proprio in Palestina. La risposta è semplice: «Qui è nato Gesù. Qui vogliamo esserci per i bambini malati e per tutte le persone che soffrono per questa situazione e che sono nel bisogno. Siamo qui per servire il prossimo», continua la religiosa.

Ogni venerdì le suore si riuniscono con un gruppo di persone di buona volontà lungo il muro di Betlemme per pregare il rosario affinché «in questo luogo vi siano pace e giustizia».

Condividi