Scomparsa di Klaus Röllin

Scomparsa di Klaus Röllin


già Direttore amministrativo di Aiuto Bambini Betlemme

Aiuto Bambini Betlemme piange la scomparsa di Klaus Röllin. Per molti anni Direttore amministrativo dell’Associazione, il signor Röllin si è spento il 20 aprile scorso nella sua Sursee, a due mesi dal suo ottantesimo compleanno.

Röllin ha diretto la sede operativa dal 1993 al 2004, oltre che responsabile anche per le questioni dell’Associazione svizzera di Terra Santa e di Catholica Unio Svizzera. Si è quindi adoperato nel separare la parte amministrativa delle tre associazioni ridando slancio alla sede di Aiuto Bambini Betlemme. Sotto la sua direzione il Caritas Baby Hospital è cresciuto e la sua offerta di servizi, ampliata.

Il mandato di Klaus Röllin è coinciso con un periodo di aspre tensioni in Cisgiordania. Se, con la firma degli Accordi di Oslo, avvenuta agli inizi degli anni ’90, c’era stata inizialmente la speranza che la situazione nel Territorio palestinese occupato potesse migliorare, nel 2000, con lo scoppio della seconda intifada, venivano a moltiplicarsi le violenze, il coprifuoco e le tensioni politiche. Tale quadro andava a incidere pesantemente sul lavoro dell’Ospedale chiedendo ai responsabili dell’Associazione un altissimo impegno. Alla luce di una realtà in continuo mutamento, Klaus Röllin trovava sempre soluzioni pragmatiche intrattenendo intensi contatti con Betlemme.

Anche dopo le sue dimissioni da Direttore amministrativo, Röllin è rimasto sempre molto affezionato all’Associazione. Nel 2012 aveva scritto un libro sull’operato di Padre Ernst Schnydrig dal titolo in tedesco: «Das Herz muss Hände haben», che significa: «Il cuore deve avere delle mani». Nel 2019 si era dedicato a un’ampia ricerca sull’importante ruolo dell’infermiera Hedwig Vetter da fondazione dell’Ospedale pediatrico di Betlemme. I risultati raccolti hanno portato nel novembre 2020 alla riabilitazione della signora Vetter da parte di Aiuto Bambini Betlemme.

Klaus Röllin veniva regolarmente alla sede di Lucerna, dove era gradito ospite. Tali incontri, dovuti al suo immutato interesse per la situazione in Terra Santa, erano più che stimolanti; le sue esperienze e le sue vaste conoscenze rappresentavano una fonte di ispirazione. Dotato di spirito aperto e vivace e di un particolare senso dell’umorismo egli ci ha regalato più di qualche momento di sana ilarità.

Con la scomparsa di Klaus Röllin perdiamo un collega amato e rispettato, sempre attento ad Aiuto Bambini Betlemme, al Caritas Baby Hospital e a tutto il personale che ha trattato con rispetto, benevolenza e amicizia. Le sue visite in sede ci mancheranno molto. Rendiamo omaggio alla sua memoria: possa riposare in pace.

Alla famiglia di Klaus Röllin, alla moglie, alle due figlie, al figlio esprimiamo le nostre più sentite condoglianze.

Aiuto Bambini Betlemme

Lucerna, 23 aprile 2021

Condividi