«Professionale e con passione»

«Professionale e con passione»


Il fatto che, ad un tratto, possa sedersi su una macchinina colorata da solo – è quello che la madre non si sarebbe nemmeno azzardata a sperare.

Tuttavia, questi progressi sono esattamente ciò su cui Reena e il Team di Fisioterapia del Caritas Baby Hospital stanno lavorando molto duramente con il piccolo Ajwad. 
Ajwad è il più giovane di tre gemelli, nati appena tre anni fa, sani e forti, a Nablus, in Cisgiordania. Tuttavia Ajwad si ammalò in ospedale per una meningite batterica e da allora non è autosufficiente, dipende dall’ assistenza in modo permanente. 

Grazie alle donazioni 
Un giorno, sua madre udì del Reparto di Fisioterapia del Caritas Baby Hospital di Betlemme. L'ospedale, gestito da Aiuto Bambini Betlemme, cura ogni anno circa 50.000 bambini in regime ambulatoriale ed ospedaliero. Se i genitori sono finanziariamente in grado, partecipano con un piccolo contributo alle spese di assistenza medica. Il resto sarà finanziato principalmente attraverso donazioni dall'Europa. 
La madre dei trigemini rimase impressionata dagli standard dell'ospedale. «Fin dalle prime sedute avvertì la grande differenza, tutto è fatto in modo molto professionale e con passione», spiega Reena. Da allora viene a Betlemme con il bambino quasi ogni venerdì. 2,5 ore di viaggio di andata, 2,5 ore di ritorno di casa. 

Grandi progressi 
Ora la mamma impegnata ha escogitato qualcosa di molto speciale. Ha alloggiato da conoscenti a Betlemme, per poter lavorare intensamente in Fisioterapia con Ajwad per quattro settimane. «I progressi compiuti da Ajwad sono incredibili», si rallegra la madre. E’ in grado di coordinare i suoi movimenti sempre meglio, può star seduto e tenere la testa dritta da sé, per un certo tempo. Le sedute frequenti hanno affaticato l'ometto. Ma non appena vede entrambi i fratelli gemelli, tutta la stanchezza sembra svanire. 

Condividi