Grande attenzione alla sicurezza dei pazienti

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha conferito al Caritas Baby Hospital il terzo livello sui quattro esistenti della «Patient Safety Friendly Hospital Initiative».

L’ospedale diventa così la prima struttura di questo genere in tutta la Cisgiordania ad aver conseguito tale riconoscimento. L’obiettivo di tale iniziativa è quello di garantire la migliore sicurezza possibile ai pazienti.

Nel corso di una ispezione durata più giorni sono stati valutati 400 parametri, controllati centinaia di documenti, intervistati a campione dipendenti e genitori ed effettuati numerosi controlli particolareggiati. Si trattava di vedere tra l’altro se lo smaltimento degli oggetti appuntiti avveniva correttamente, se le procedure di chiamata telefonica in caso di incendio venivano rispettate o ancora se l’etichettatura dei farmaci per le urgenze era corretta.

Il personale del CBH ce l’ha messa tutta per difendere il ‘livello due’ ottenuto nel 2015. Il Direttore generale dell’ospedale, Issa Bandak, ha dichiarato: «Che al Caritas Baby Hospital sia stato ora attribuito il livello 3 a conferma di un notevole salto di qualità, mi riempie di gioia e di orgoglio. Ciò che conta per Bandak è che negli ultimi anni sia profondamente cambiato il comportamento del personale, che ha preso molto a cuore la sicurezza e la tutela dei piccoli pazienti.