Importante numero di dirigenti donna all’Ospedale pediatrico Betlemme

Importante numero di dirigenti donna all’Ospedale pediatrico Betlemme


Comunicato stampa, 7 marzo 2022

Foto: © archivo Aiuto Bambini Betlemme

All’Ospedale pediatrico Betlemme in Palestina la dirigenza e i manager sono prevalentemente donne. Un felice risultato dovuto anche a una politica di promozione mirata.

Personale motivato e condizioni di lavoro con un certo appeal sono fondamentali per un’attività ospedaliera funzionante. Aiuto Bambini Betlemme ci sta lavorando ormai da anni al fine di creare i migliori presupposti per i dipendenti del Caritas Baby Hospital. Fra questi rientra anche la promozione della donna. L’Associazione è impegnata con successo nel dare alle palestinesi una prospettiva professionale. Oggi nell’EC (Comitato esecutivo), massimo organo decisionale, ci sono tre donne: la dott.ssa Hiyam Marzouqa, primaria dell’Ospedale, Suhair Qumsiyeh, responsabile dei Servizi infermieristici, e Christine Saca, responsabile Finanze. Insieme a due colleghi maschi (il Direttore e il responsabile dell’House Keeping) sono alla guida dell’Ospedale pediatrico in loco. Le dirigenti hanno seguito la formazione in Palestina e in parte all’estero. Tutte e tre hanno voluto mettere al servizio della propria gente sapere e competenze.

All’Ospedale pediatrico Betlemme il personale femminile è maggioritario su tutti i livelli gerarchici: 14 dei 23 quadri superiori sono donne che, sull’insieme dell’organico, rappresentano il 70 per cento. «Constatiamo che la promozione della donna è davvero pagante», dice Sybille Oetliker, Direttrice amministrativa di Aiuto Bambini Betlemme. «Un fattore non trascurabile consiste nel creare condizioni a sostegno della famiglia, con l’asilo nido interno per i figli delle dipendenti e con la possibilità di lavorare part-time.

Dr Hiyam Marzouqa, die Chefärtzin.

Foto: @ Andreh Ghawaly

Condividi