Kinderhilfe Bethlehem - Eingang Caritas Baby Hospital

Assemblea generale 2021 dell’associazione Aiuto Bambini Betlemme


Risultato positivo malgrado la pandemia.

L’assemblea generale 2021 di Aiuto Bambini Betlemme ha approvato la Relazione d’esercizio e i conti 2020. L’Associazione gestisce il Caritas Baby Hospital di Betlemme in Palestina. L’unico ospedale prettamente pediatrico della Cisgiordania ha portato avanti con successo la propria attività anche in condizioni più severe. A causa della pandemia l’assemblea generale si è tenuta tramite voto per corrispondenza.

La regione di Betlemme è stata particolarmente colpita dal coronavirus nel 2020. Il turismo, maggiore fonte di reddito, è del tutto collassato e le varie restrizioni hanno limitato per molto tempo la vita della popolazione. Ancora più felice è quindi il dato che il personale del Caritas Baby Hospital sia riuscito a tenere aperta la struttura tutto l’anno.

Il comitato di controllo delle infezioni dell’Ospedale è considerato uno dei più prestigiosi del Paese. Grazie alle severe direttive interne non vi è stato nessun contagio. Nell’anno considerato il nosocomio ha accolto 2’500 piccoli pazienti in regime di degenza e circa 30’000 negli ambulatori. In seguito al notevole incremento della povertà, diverse
famiglie - e il loro numero è stato maggiore rispetto agli anni precedenti - hanno fatto richiesta di aiuto finanziario ai Servizi sociali interni.

Aiuto Bambini Betlemme ha potuto contare sulla immutata solidarietà dei sostenitori anche nell’annus horribilis e ciò ha consentito di chiudere i conti con un risultato positivo. “Siamo molto felici del grande affetto manifestato nei confronti del Caritas Baby Hospital. Poter fare affidamento su di lui, anche nei momenti più difficili, è di inestimabile valore per la gente di Betlemme”, ha dichiarato Sibylle Hardegger, Presidente dell’Associazione.

Nuova comunità religiosa a Betlemme
Con molta probabilità, nell’autunno 2021 arriverà a Betlemme una nuova comunità di suore. Viene così ad essere confermata una lunga tradizione. Quattro saranno le religiose dell’Istituto delle Suore di Carità delle Sante Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa, dette di Maria Bambina con casa madre a Milano, che prenderanno servizio al Caritas Baby Hospital di Betlemme. Subentreranno alle Suore Terziarie Francescane Elisabettine di Padova che vi hanno operato per oltre 40 anni e che sono rientrate in Italia a fine gennaio di quest’anno dove è richiesta la loro presenza.

Eletto un nuovo consigliere
Michael Angehrn, avvocato di Basilea, è stato eletto nel Consiglio direttivo dell’Associazione, a lui nota del resto da molti anni. Con la sua attività in uno studio legale, il signor Angehrn vanta numerose esperienze in diversi ambiti del diritto. A fine 2020 ha lasciato invece il Direttivo Sandra Maissen per dedicarsi al suo mandato nell’Esecutivo della città di Coira.

 

Comunicato stampa

Download (PDF / 163 KB)
Condividi