Issa Siryani - Caritas Baby Hospital

Molto più che pulire e smaltire rifiuti


Issa Siryani, Responsabile Servizi ambientali

Prospettiva Betlemme, 41a edizione, Giugno 2017

Issa Siryani è a capo del cosiddetto “Reparto Servizi ambientali” del Caritas Baby Hospital.

Quella di Issa Siryani è sicuramente la carriera più inusuale mai vista all’interno del Caritas Baby Ho-spital. Issa Siryani ha studiato Biologia e Tecnologia medica, e al termine del praticantato svolto all’interno dell’ospedale è stato immediatamente assunto a tempo indeterminato come tecnico di laboratorio. Il giovane Issa amava molto la sua professione; lavorare con e per i bambini malati lo faceva sentire realizzato. “Ero entrato completamente nel ruolo”, dice il giovane, che oggi ha 33 anni. Se la turn-over non fosse stato così frequente, l’uomo sarebbe ancora nel “suo” laboratorio. “Da single non mi importava degli orari irregolari.” Questo finché non si innamorò e pensò seriamente a metter su famiglia.  

“Divenni immediatamente consapevole del fatto che avrei avuto difficoltà a conciliare i frequenti turni di notte con la mia idea di partnership e famiglia.” Queste considerazioni lo indussero a interessarsi a un concorso interno per un posto che, a prima vista, non gli si confaceva affatto: responsabile del Reparto Pulizie. Abbandonare la professione che svolgeva in quel momento, dopo nove anni trascorsi fra le provette e con tutta la stima di cui godeva come tecnico di laboratorio? Forse si stava proponendo per svolgere un lavoro da donne? Per settimane, “condite da molte notti insonni”, Issa Siryani vagliò i pro e i contro della scelta. L’ultimo giorno utile per partecipare al concorso presentò la propria candidatura. 

Servizi ambientali anziché tecnica di laboratorio 
All’inizio non riusciva a credere di aver effettivamente ottenuto questo posto dopo alcuni colloqui di presen-tazione. Lui, Issa Siryani, collaboratore del Caritas Baby Hospital, da quel momento in poi non sarebbe più stato un tecnico di laboratorio, bensì un “supervi-sore delle pulizie”. Nel momento in cui Issa assunse la nuova carica, il reparto cambiò nome, diventando “Servizi ambientali”. “Facciamo molto di più di semplici pulizie. Creiamo, negli ambiti più disparati, un ambiente sicuro per i nostri piccoli pazienti” - così Siryani descrive la sua nuova attività. Non si è mai pentito della sua scelta, nemmeno per un secondo. Il suo team – dieci donne e quattro uomini –, la varietà dei compiti da svolgere e l’ambiente di lavoro non gli fanno sentire la mancanza del laboratorio. 

Condividi